Usa, il Pentagono divulga tre video di incontri con presunti Ufo

 

 

Va detto subito che i video non sono recenti: registrati uno nel 2004 e gli altri 2 nel 2015. Di nuovo c’è che per la prima volta è lo stesso Pentagono americano a divulgare filmati in cui vengono ripresi “oggetti volanti non identificati” inseguiti da aerei militari della Marina degli Stati Uniti.Il dipartimento della Difesa americano ha spiegato di aver diffuso i video “per dissipare dubbi sulla veridicità delle immagini diffuse”.

Il fenomeno osservato – ha spiegato – rimane ancora “non identificato”.Nei filmati si vedono oggetti forma allungata o sferica muoversi a velocità incredibili, tra l’incredulità dei piloti che s’interrogano se si trattasse di droni o altro.Il pilota che ha incontrato uno di questi oggetti nel 2004 ha detto alla Cnn nel 2017 che si muoveva in maniera irregolare “come una pallina da ping pong che rimbalza su un muro” e accelerando rapidamente fino a scomparire in appena 2 secondi.

Sulla vicenda si è scatenata anche la politica americana, Harry Reid, un ex senatore del Nevada, Stato in cui si trova la famosa Area 51 ha dichiarato che bisogna indagare in maniera “seria e scientifica” sul fenomeno, perché “il popolo americano merita di essere informato”.Nel 2017 il dipartimento della Difesa statunitense aveva ammesso di avere finanziato fino al 2012 un programma Top Secret per indagare sugli avvistamenti di Ufo.  (askanews)