Vergine

 

 

VERGINE - dal 23 agosto al 22 settembre – segno di terra, in cui Mercurio si trova in domicilio e contemporaneamente in esaltazione, affermando doppiamente il pensiero logico e razionale.


Siamo nel terzo mese dell’estate, il grano è  stato mietuto e riposto nel granaio, il ciclo delle stagioni è terminato e la terra ha elargito tutte le sue ricchezze, è l’ora in cui si fa il bilancio delle provviste, e poiché si sta avvicinando l’inverno, il tempo è prezioso e la luce sta man mano lasciando posto al buio. Questa costellazione esercita la sua influenza sull’analisi del sé e della vita, sulle attività creative, sui frutti dell’azione e dell’adattamento alle circostanze.

Caratteristiche principali

I  nativi  sono dotati di facoltà analitiche e critiche della mente, sono meticolosi e hanno il senso dell’ordine, ma anche la visione utilitaristica delle cose: nel servire e nell’essere serviti.
La doppia collocazione di Mercurio, in questo segno, fa sì che si manifesti la necessità di analizzare, catalogare, selezionare e dividere, traducendosi sul piano pratico nell’utilizzo di  una sola parte di ciò che posseggono, per conservarne un’altra, utile a servire a rendere più sicuro il futuro.

Il segno occupa la sesta casa dello zodiaco che sovrintende alla salute e ai rapporti con il quotidiano, conferendo loro consapevolezza dei limiti che devono affrontare. E’ la particolare posizione stagionale, che li induce e dedicarsi con meticolosità al superamento dei lunghi mesi autunnali e invernali.  Ne consegue che persino i sentimenti non vengono quasi mai soddisfatti, perché tutto deve essere mediato dall’opportuno e dalla logica.
Questa loro attitudine a adattarsi al sacrificio e alle ristrettezze, fa sì che diventino parsimoniosi e per questo sono giudicati come freddi ed egoisti, in realtà sono solo malinconici e pessimisti e quindi agiscono di conseguenza.

A.B.